Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie vai alla sezione Cookie Policy.

   facebook logo 3     App02TripAdvisor-logo

Ingressow03

La nostra storia

Era l'antica residenza estiva dei nostri avi. La famiglia si stabiliva a Statella quando le spighe del grano erano abbastanza dorate per essere mietute. I mesi caldi e secchi della bella stagione erano caratterizzati da un andirivieni di gente, carri e cavalli v'era un continuo brusio di voci squillanti e parlate dialettali; Il baglio era un piccolo centro di smistamento di tutti i prodotti che giungevano dagli altri poderi. Le ultime giornate calde d'autunno erano colorate dai grappoli d'uva, dal profumo del mosto. E giungeva lento, infine col primo freddo tagliente il tempo di pettinare" le fronde agli ulivi". E con l'aroma pungente di olio appena franto, si riempivano i bauli e si tornava al palazzo.Statella, siamo certe, è custode di molti segreti che si nascondono nell'ampiezza dei suoi boschi,  che si annidano tra i rami degli alberi, misteri celati nel verde dei prati, storielle confuse tra i  tappeti di ghiande. Patrimonio della nostra famiglia, custode di vita, intreccio d'orgoglio, libro di storia.Nostro padre ha riportato questa meraviglia ad un antico splendore attenzionando le esigenze delle nostre nuove generazioni. E ce l'ha rimessa in mano. Noi viviamo qui per respirarne ogni giorno il suo valore. Ed è questo che ti vogliamo trasmettere.